Uncategorized

Donnaolimpia

Donnaolimpia deriva suo malgrado da famiglia di sani principi, saldamente legata ai valori contemporanei della vita.
dove contemporanei = primi del novecento.

la sua virt? ? stata deportata in vaticano e giace sotto lo sguardo attento di sette guardie svizzere selezionate – tra le quali, s?, anche uber – conservata in una teca piramidale in papamantio, un materiale prezioso formato da strati alternati di cristallo, alloro, pajata e cornee di bambino non cattolico.
? cosa poco nota fra l’altro che il papamantio porta un sfiga della madonna.

ub5
ella procreer?, ma senza contatto alcuno con altri esseri, siano essi uomini o divinit?.

ella partorir?, senza dolore, l’occulto super sovrano dell’universo, entit? piena di ogni bene e ogni male insieme, ma pi? che altro, piena.
nel frattempo.
nel frattempo a 24 anni suonati risiede in un corpo intonso il cui grado di libert? ? inferiore a quello di Madre Calcutta di Pan di Spagna, suora a base di aloe vera, dio e melanzane. no, s?, insomma, s?. proprio per quello.

richiama i suoi fedeli su cavallo di ferro per avvolgerli nel suo candore da psichiatria infantile, gestendo il parentado alla meno peggio. triste, se vogliamo, la reiterata esibizione di incapacit? di intendere e di volere se non per interposta persona.
il panorama si fa desolante ma bisogna anche dire, a discolpa del Fedele, che..
no, francamente, non si pu? proprio dire nulla a discolpa del Fedele.

ma me la immagino mentre sgranocchia festante otto etti di agnello misto a pizza, in un tripudio di genuinit? sanguigna e di semplicit? opalescente.
immancabile, maestoso, il rutto finale.